giovedì 22 giugno 2017

Torta ai Mirtilli. Sapori vintage.

Quando è il momento di preparare una torta per la colazione, capita spesso che pensi a dolci che ero solita preparare in passato. 
Avete presente quelle ricette nelle quali tra gli ingredienti compaiono discrete dosi di burro e zucchero bianco?
E già, quella categoria di delizie vintage che da qualche anno mi è stato consigliato di evitare e che ormai di rado entrano nel mio forno.
Devo confessarlo. E' ancora difficile da accettare. 
Mai ricorso ad una dieta in vita mia ed ecco arrivare quel simpaticone di Mr. LDL a costringermi a farlo. Ma, nonostante le prescrizioni mediche, a stuzzicare la mia voglia di revival e a farmi cadere in tentazione, è stato un vecchio ritaglio di giornale datato, se non erro, 1999 e ritrovato, come spesso mi accade, tra le pagine di un libro.
Provvidenziale riscoperta, perché la dose di burro indicata nella ricetta non è proibitiva (per una volta, ovvio) e la quantità di salubri e benefici Mirtilli quanto mai preziosa.

Buon primo giovedì d'Estate e a presto!

Maria Grazia



Blueberries Passion. Qualche suggerimento per chi ama i Mirtilli



I Mirtilli


Crescono generalmente nelle zone di montagna ed appartengono alla categoria dei frutti tipici del sottobosco.
Le piante sono piccoli arbusti dell'altezza di circa 60 cm, fioriscono in primavera e possono essere neri, rossi e blu.
Ricchissimi di sostanze antiossidanti, sono quindi essenziali nella prevenzione delle malattie cardiovascolari.
Il mirtillo nero è probabilmente quello più ricco di proprietà benefiche. 
Ricco di zuccheri ed acidi essenziali per la salute dell'organismo, possiede considerevoli quantità di acido folico, contiene tannici e glucosi antocianici che, oltre a conferire loro la caratteristica tonalità di colore,  rafforzano la struttura dei vasi capillari.
Queste sostanze sono inoltre in grado di favorire ed aumentare la rigenerazione della porpora retinica, migliorando le funzioni visive.

(fonte, Benessere.com)





Torta ai Mirtilli



Torta ai Mirtilli



Ingredienti

200 g di farina 1 macinata a pietra
1/2 bustina di lievito per dolci
80 g di zucchero finissimo
25 g di zucchero vanigliato
80 g di burro senza lattosio
4 cucchiai abbondanti di latte scremato senza lattosio
1 uovo medio
140 g di mirtilli neri


Miscelare la farina, precedentemente setacciata insieme al lievito per dolci, con i due tipi di zucchero.
Sbattere l'uovo insieme al latte ed unirlo all'impasto. Aggiungere il burro morbido e montare con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto denso ma molto morbido.
Incorporare al composto la maggior parte dei mirtilli, precedentemente lavati ed asciugati delicatamente con carta da cucina ed amalgamarli al composto facendo in modo di non romperli.
Livellare la superficie della torta e disporvi a cerchio i mirtilli rimasti, premendoli leggermente.
Infornare a freddo e cuocere a 180° per 40 minuti. Estrarre la torta dal forno, lasciarla intiepidire e sformarla su un piatto da portata.


Consigli

Si conserva morbida e fragrante per un paio di giorni, coperta con un foglio di alluminio e lasciata in un luogo fresco.
Nel caso i mirtilli con i quali avrete decorato la superficie della torte fossero affondati nell'impasto, non appena la torta sarà tiepida, introducete nelle cavità alcuni dei frutti che avrete tenuto da parte.
In questo modo, scaldandosi leggermente, si ammorbidiranno e l'effetto visivo sarà più gradevole.


giovedì 15 giugno 2017

Pollo alla Birra. Ricette d'Estate.

Con l'arrivo della stagione calda, gli esperimenti in cucina si riducono sensibilmente.  
Per i pasti principali, ritorno a far riferimento a piatti veloci, al mio vetusto e prezioso quadernino delle ricette, del quale vi ho spesso parlato, o all'archivio dove da tempo conservo suggerimenti reperiti via web.
Poi ci sono i grandi classici e quella categoria di preparazioni che, oltre ad essere particolarmente invitanti, sono caratterizzate da una realizzazione semplice e più o meno veloce.
Il Pollo alla Birra è una di queste chicche ed è un piatto che amo moltissimo.
Lo preparo prevalentemente in estate e spesso costituisce un'egregia soluzione ad un estemporaneo invito a cena.
In tegame o al forno, stupisce per la semplicità di esecuzione e per la straordinaria bontà.
La ricetta cui più spesso faccio riferimento, l'ho trovata su Sale & Pepe ed è una delle mie versioni preferite di questo piatto gustosissimo e dal gradevole sapore rustico.

Un abbraccio e a presto!

Maria Grazia


La Birra

Bevuta con moderazione, la birra regala effetti benefici preziosi, soprattutto quando viene prodotta artigianalmente.
Una birra di ottima qualità, secondo studi recenti, aiuta ad incrementare il colesterolo buono. 
Rispetto ad altre bevande alcoliche,  produce effetti negativi inferiori sui reni e consumarla può ridurre il rischio di calcoli fino al 40%.
La digestione risente positivamente dell'assunzione moderata di birra. In un bicchiere, infatti, è presente circa un grammo di fibre solubili. 
Una ricerca risalente al 2009 afferma che bere alcolici con moderazione, aiuta a prevenire il diabete di tipo 2. Degno di nota, inoltre, è il suo contributo nel rendere le arterie più flessibili e di conseguenza nel migliorare la circolazione del sangue. Questo grazie al suo contenuto di anti ossidanti, vitamina B6 e vitamina B9.
(fonte Greenme.it)








Pollo alla Birra


Ingredienti

450 g di sovracosce di pollo 
600 g di quarto posteriore di pollo
25 cl di birra chiara
3 rametti di rosmarino
3 foglie di salvia  
3 scalogni
3 cucchiai di olio extravergine di oliva della Riviera Ligure
sale








Sciacquare sotto l'acqua corrente i pezzi di pollo ed asciugarli delicatamente con carta assorbente da cucina.
Sistemarli all'interno di una ciotola piuttosto capiente insieme alla salvia e a qualche ciuffo di rosmarino. Salare ed unire poco meno di metà birra.
Coprire il recipiente con un foglio di pellicola da cucina e riporre in frigorifero per almeno un'ora.
Rigirare i pezzi regolarmente in modo che si insaporiscano in maniera uniforme.
Al termine del riposo, scolare il pollo dalla marinata e asciugare i pezzi con carta da cucina.
Filtrare la salsa con un colino e tenerla da parte.
Versare in un tegame l'olio extravergine di oliva e porvi i pezzi di pollo, rosolandoli da entrambe i lati.
Irrorare il pollo con la marinata filtrata, alzare la fiamma e cuocere per alcuni minuti.
Sbucciare gli scalogni, tagliarli a metà e sistemarli tra i pezzi di pollo. 
Bagnarli con parte della birra rimasta e cuocere per circa 40 minuti, irrorando. eventualmente, con la birra residua. 
Poco prima del termine della cottura, distribuire sul pollo una manciatina di rosmarino tritato. Scolarlo e  trasferirlo in un piatto da portata.
Far restringere il sugo alla birra sul fuoco ed accompagnarlo al pollo al momento di servire.