venerdì 20 gennaio 2017

Zuppa di Lenticchie, Carciofi e Lardo di Arnad DOP. Clima & Cucina.

Da diversi giorni, anche nella mia splendida e generalmente mite Genova, il clima è particolarmente rigido. Frizzanti venti di tramontana accompagnano la consueta camminata mattutina. Impavida, resisto e a pranzo ritrovo il piacere di gustare ritempranti minestre e vellutate, esattamente come quella di cui vi parlo oggi. 
Una zuppa preparata con quel che c'è. Uno di quei miracoli della cucina del riciclo che tanto amo e che molto mi diverte. 
Una tazza di brodo di pollo, un paio di carciofi, quel che rimane nel sacchetto delle lenticchie acquistate per il cenone di Capodanno, un solo strappino alla regola (il magnifico Lardo di Arnad) ed il freddo è già un lontano ricordo.  

Buon week-end!

Maria Grazia



Il Lardo di Arnad

Unico Lardo DOP di produzione europea, è un salume molto gustoso e profumato grazie alla stagionatura con sale e spezie di montagna cui viene sottoposto.
Prodotto d'eccellenza del territorio valdostano di Arnad, territorio ancora fortemente legato alla tradizione, trova la sua massima espressione gustato con pane nero e miele.
Nella produzione di questo straordinario e gustoso salume vanno osservate due regole fondamentali: l'alimentazione dei maiali, che deve essere esclusivamente a base di castagne ed ortaggi e la stagionatura a base di aromi locali, spezie (rosmarino, cannella, ginepro, salvia, noce moscata, alloro, achillea millefoglie), sale e pepe.
Le prime testimonianze della lavorazione del Lardo di Arnad e della sua presenza nella cucina valdostana, risalgono alla seconda metà del XVI secolo.
Ancora oggi, molte fasi della lavorazione sono effettuate a mano e non vengono utilizzati additivi chimici.









Zuppa di Lenticchie, Carciofi e Lardo di Arnad DOP


Ingredienti
(per due persone)

70 g di lenticchie di Castelluccio
2 carciofi sardi
50 g di lardo di Arnad DOP tagliato in una sola fetta
2 scalogni
750 ml di brodo di pollo (o di carne di vitellone)
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
sale









Tagliare lo scalogno a fettine, rosolarlo in olio extravergine di oliva ed in un tegame dal fondo antiaderente. Unire il lardo tagliato a cubetti e cuocere per circa cinque minuti.
Unire le lenticchie ed il brodo di pollo. Salare pochissimo (il brodo è già salato).
Portare ad ebollizione, abbassare la fiamma, coprire e cuocere finché le lenticchie saranno tenere.
Pulire i carciofi, dividerli a quarti e trasferirli in una ciotola d'acqua acidulata con il succo di mezzo limone. 
In un altro tegame, soffriggere uno scalogno tagliato a fettine sottili in un cucchiaio d'olio extravergine d'oliva. 
Tagliare i carciofi a fettine, i loro gambi a tocchetti ed unirli al soffritto, cuocendoli fino a che non saranno croccanti.
Distribuire la zuppa di brodo e lenticchie nelle fondine, unire i carciofi, condire con un filo di olio extravergine di oliva e servire con crostini di pane ai cereali.



venerdì 13 gennaio 2017

Insalata Tiepida di Cereali e Quinoa con Pere Caramellate, Noci, Scaglie di Grana Padano e Saba di Pere. Le conseguenze del Natale.

Ho idea che se dovessi verificare oggi, ad una settimana dal termine delle Festività, il livello del mio colesterolo LDL, l'esito delle analisi mi procurerebbe, diciamo così, un certo disagio. 
Pertanto, in attesa del temuto accertamento, ho responsabilmente pensato di dare il via ad un sano ma irrinunciabilmente gustoso regime depurativo.
Inizio con il salubre incontro di sapori regalato dal Mix Cereali e Quinoa di Riso Gallo, una novità gustosa e profumata della Linea Benessere.
L'esclusiva miscela di Riso Integrale, Riso Rosso Integrale e Quinoa Rossa accuratamente selezionata, si sposa perfettamente con il sapore dolce della pera Paradiso e con quello deciso del Grana Padano. 
Una manciata di gherigli di noci spezzati con le mani per conferire croccantezza all'Insalata ed il gioco è fatto.
Inizia davvero bene il mio periodo detox!

Buon week-end!

Maria Grazia



~


Il Riso Integrale

I suoi chicchi vengono privati solo della lolla, il rivestimento più esterno, mantenendo così una notevole quantità di fibre. In questo modo rimane intatta tutta la bontà del cereale fragrante.
Il riso inntegrale, ricco di vitamine e minerali,  è altamente digeribile,  ha un buon contenuto di sostanze antiossidanti ed un basso contenuto glicemico.

Il Riso Rosso Integrale

Varietà di riso dal chicco allungato e dall'inconfondibile colore rosso naturale. Il riso rosso integrale è molto nutriente e ricco di fibre. Regola i livello di zucchero nel sangue ed ha proprietà antiossidanti.
Contiene vitamina B& e minerali come Ferro, Magnesio e Zinco.

La Quinoa

Il suo nome scientifico è Chenopodium Quinoa ed è una pianta erbacea originaria del Sud America appartenente alla famiglia di spinaci e barbabietole.
Di questa pianta si consumano soltanto i semi (che in realtà sono frutti).
La Quinoa è in realtà uno pseudocereale. Nonostante i suoi semi siano ricchi di amido, non fa parte delle graminacee.
Le proprietà nutritive dei semi di Quinoa sono degne di nota: circa il 70% è composto da carboidrati ed il restante 30% è costituito quasi completamente da proteine. Preziosa la presenza di potassio, fosforo, ferro, manganese, zinoc, vitamine A ed E.
(fonte GreenStyle.it)











Insalata Tiepida di Cereali e Quinoa
con Pere Caramellate, Noci, Scaglie di Grana Padano e Saba di Pere


Ingredienti
(dosi per due persone)

200 g di Mix Cereali e Quinoa Riso Gallo
(Riso Integrale, Riso Rosso Integrale, Quinoa Rossa)
1 pera qualità Paradiso
Grana Padano
una manciatina di gherigli di noci
due cucchiai abbondanti di zucchero grezzo di canna
Saba di Pere
sale
limone








Lessare il mix di cereali e quinoa in acqua bollente salata. 
Nel frattempo, tagliare la pera a cubetti e irrorarla con succo di limone in modo che non annerisca.
Trasferire il frutto tagliato a dadini in un tegame dal fondo antiaderente con un cucchiaio d'acqua e due di zucchero grezzo di canna. 
Cuocere la pera su fuoco basso fino a che non sarà caramellizzata.
Scolare il Mix Cereali e Quinoa Riso Gallo al dente e condire con i cubetti di pera. 
Unire le noci precedentemente spezzate grossolanamente con le mani, il grana padano tagliato a scaglie con l'ausilio di una mandolina e condire con qualche goccia di Saba di Pere.








La Saba di Pere

Utilizzata da Apicio, ai tempi dei Romani, come dolcificante, viene ottenuta dal solo mosto di pere. Queste vengono cotte a lenta evaporazione ed in questo modo si ottiene una sorta di sciroppo piuttosto denso, un mix dolce/acido con sentori di frutta caramellata.
La Saba di Pere accompagna magnificamente formaggi freschi, bolliti e conferisce una nota insolita e golosa a gelati e yogurt.